CAMBIARE voce del verbo CRESCERE

E’ uscito su PsicoLab (la rivista di Psicologia laboratorio di ricerca e svilppo on line che fa oltre 2 milioni e mezzo di pagine viste all’anno) il mio nuovo articolo “Cambiare voce del verbo crescere“.

L’idea che mi ha spinto a scrivere questo articolo è che in effetti spesso una cosa ci risulta difficile per quanto pensiamo che lo debba essere. Ad esempio se penso che è difficile Cambiare un abitudine noterò subito quanto le difficoltà che incontro nel farlo e tenderò a confermare questa idea… a volte le cose ci riescono facili semplicemente perchè sappiamo già che riusciremo a farle e quindi non ci meravigliamo che ci siano difficoltà lungo la strada ma diciamo “è normale”. Per questo, specie in un momento in cui la parola CRISI è sempre più spesso sulla bocca di tutti, mi sembra importante notare che se ci fossimo permessi il lusso di pensare “non ce la faccio” quando era ora di cambiare il nostro modo di muoverci (passando da gattonare a camminare eretti) avremmo oggi molte persone ancora in giro a 4 zampe!

Ricordarci che cambiare significa semplicemente essere vivi e pensare di poter “non cambiare” è una fregatura che ci diamo, farà si che quando noteremo difficoltà nel fare le cose in un modo nuovo potremo dire “è normale”, “è segno che sto crescendo”

…e renderà il tutto MOLTO più P iacevole, N aturale e funziona L e!

buon divertimento! Cambiare voce del verbo crescere

…a questo punto c’è sempre qualcuno in sala che alza la mano e dice: “la fai facile tu…” e la risposta è “appunto!” la faccio facile perchè credo che aiuti.

E poi ci lavoro sopra… ma questo ve lo racconto la prossima volta 😉

…ma se hai fretta di saperlo puoi mandarmi una email a info@paolosvegli.it