L’assertività

Estratto della trasmissione su radio RCB “Pensa positivo e mettilo in pratica”

Puntata n.88 del 9 ottobre 2014.

Immagina di essere al supermercato a fare la fila alla cassa, sei in ritardo, hai il carrello pieno e noti che una signora, con il carrello pieno quanto il tuo è arrivata dopo di te e si mette a chiacchierare con la signora davanti a te in fila…

Passa un minuto, due, la fila si muove e la seconda signora sembra proprio intenzionata a stare lì, davanti a te, con la sua amica e chiacchierando sembra proprio che voglia passarti davanti…

Che fai?

Pensi: “Vabbè, cosa ci posso fare, la gente è maleducata, vuoi che mi metta a litigare per un posto in fila?” e lasci stare?

O scatti come un puma e sbotti un: “Ehi! Ma non si fa più la fila!?”

A me questo esempio per l’assertività piace moltissimo, credo che sia perfetto in quanto ci fa capire come a volte vediamo solo i due estremi delle reazioni possibili, ovvero o faccio rispettare i miei diritti con le unghie e i denti, o se no me li calpestano.

Essere assertivi in realtà significa proprio saper fare rispettare il nostro punto di vista, senza ansia e senza prevaricare gli altri.

assertivita

In realtà ci sono molte situazioni dove sperimentare la nostra assertività: in famiglia, sul lavoro, con gli amici, nei rapporti con le istituzioni…
Saper fare o ricevere un complimento, saper sostenere una nostra idea, saper fare o ricevere una critica… credo che ci sia sempre modo di dire qualunque cosa a chiunque, a patto che sappiamo trovare il modo di farlo… e noi vedremo che il modo si può sempre trovare, allenandoci a farlo diventare il nostro nuovo automatismo, per aumentare la qualità della nostra vita.

Pensa positivo… e mettilo in pratica!
…godendoti ogni passo del tuo viaggio di miglioramento personale!

Ciao! Alla prossima!

Ascolta la traccia audio