Ristruttura le tue convinzioni limitanti

Estratto della trasmissione su radio RCB “Pensa positivo e mettilo in pratica”

Puntata n.83 del 1 ottobre 2014.

A volte sappiamo che una cosa è vera ma non sappiamo dire il perché. È proprio su questo fatto che si basa questa tecnica di ristrutturazione delle convinzioni limitanti.

Indagando quali nostre percezioni cognitive mettiamo in campo per sostenere che una convinzione è vera possiamo metterla in dubbio e modificarla.

Ad esempio mi è capitato di lavorare con persone che avevano paura dell’aereo e non riuscivano a volare, ne’ per piacere ne’ per lavoro.
La prima cosa che chiedo è sempre: cos’è di preciso che ti fa paura nell’aereo?

Non è scontato che sia sempre il fatto che può cadere, a qualcuno fa paura l’ala che vibra, a qualcuno fa paura il fatto di essere al chiuso, a qualcuno il fatto che non si può muovere…

Le nostre convinzioni limitanti sono sostenute da paure che non sono sempre molto logiche, anzi a volte non lo sono per nulla, ma se sappiamo capire da cosa sono sostenute possiamo lavorare per smontarle un pezzetto alla volta.

Quindi scoperto che la paura è riguardante un luogo chiuso con tante persone vicine possiamo pensare ad una situazione simile che non crea panico alla persona, tipo, ad esempio un treno o un autobus affollato in inverno, sei al chiuso, hai un sacco di gente intorno ma non hai paura…

Magari capiamo che questa paura è solo un istinto di sopravvivenza che ci vuole fare avere via libera se c’è bisogno di scappare, ma non ha molto senso scappare se sei in un aereo a 10.000 metri di quota…

convinzioni-limitanti

Se qualcuno mi dicesse: “Ho paura dei cani”. Potremmo rispondere: “Che cosa di ciò che vedi, senti o provi ti fa sapere che hai paura?”. E una volta delimitato il confine della convinzione limitante diventa molto più facile modificarla.

Pensa positivo… e mettilo in pratica!
…godendoti ogni passo del tuo viaggio di miglioramento personale!

Ciao! Alla prossima!

Ascolta la traccia audio