Meta programmi di acquisto

Estratto della trasmissione su radio RCB “Pensa positivo e mettilo in pratica”.
Puntata n.143 del 20 Gennaio 2015


Tu sai in base a quale schema compri? La programmazione neuro linguistica ha individuato due meta programmi (che noi possiamo chiamare semplicemente schemi) che definiscono le motivazioni all’acquisto delle persone.

Acquirenti guidati dalle caratteristiche del prodotto

Infatti ci sono da un lato quelli che comprano per le caratteristiche intrinseche del prodotto. A queste persone non interessano molto le condizioni d’acquisto, ma vogliono sapere e valutare tutto delle caratteristiche di ciò che stanno comprando, sono attratti dalle qualità del prodotto che cercano.

Le loro parole chiave sono cose come: qualità, garanzia, prestazioni, sicurezza, esclusività…

Meta programmi di acquisto

Acquirenti guidati dalla convenienza

Ci sono invece persone che comprano secondo la funzione della convenienza. Queste persone sono meno interessate alle caratteristiche intrinseche del prodotto e più interessate alle caratteristiche della transazione in sé.

Hai presente quelli che quando gli chiedi perché hai comprato quel prodotto anziché quell’altro ti dicono: “Mi hanno fatto un grande sconto”, oppure “sai, nuovo costava il triplo”… ma come, sei andato a comprare un temperino e torni a casa con un set di matite che include il temperino, solo perché costava poco? Eppure c’è chi compra così, e lo sanno bene tutte le aziende che vendono.

In questo caso le parole chiave del nostro interlocutore sono tipo: sconto, occasione unica, ultimo pezzo rimasto, saldo (quanta gente compra tante cose perché sono in saldo e poi non le usa perché non gli servivano veramente?).

Orientarci nel rapporto con gli altri

Per capire quale schema usano più di frequente i nostri interlocutori basta chiedergli: “Come mai hai deciso di comprare quell’auto, o quel vestito o quell’oggetto?”.

Insomma, da una parte ci sono quelli che vogliono esattamente quel prodotto con quelle caratteristiche (e anche se lo pagano il doppio di un altro non gli interessa), e dalla parte opposta troviamo chi, se gli fai capire che fa un affare, si porta a casa anche qualcosa che non gli serve veramente.

Ricordiamoci che questi schemi, questi meta programmi appunto sono una classificazione, non è detto che tutti siano o in un modo o nell’altro, come per tutte le classificazioni c’è anche chi sta in mezzo

Osserva la tua realtà con nuove lenti e puoi scoprire cose interessanti.

Pensa positivo… e mettilo in pratica!
…Godendoti ogni passo del tuo viaggio di miglioramento personale!

Ciao! Al prossimo martedì!


Ascolta la traccia audio della puntata qui sotto: