La flessibilità per una vita felice

Il quarto parametro (i primi tre erano responsabilità, proattività, consapevolezza) che risulta essere fondamentale in molte ricerche sulla longevità felice, ovvero che si dimostra essere tipico di chi vive felicemente e a lungo è la flessibilità, ovvero la capacità di adattarsi alle situazioni.

Non significa farsi andare bene tutto, ma piuttosto aver un’autentica e profonda propensione a cambiare il nostro comportamento adottando risposte creative e nuove alle situazioni intorno a noi.

Questo può significare sapere cambiare quello che si fa se non ci dà i risultati che desideriamo in una situazione stabile, o anche saper cambiare quello che facciamo che ci ha sempre dato risultati, ma che ora non funziona più visto che la situazione è cambiata.
Flessibilità delle canne al vento

La flessibilità si può imparare!

La flessibilità è una dote straordinaria che ci consente di vivere bene ogni situazione, ci consente di vivere le situazioni più impegnative o incredibili semplicemente come un esperimento, come un momento di crescita e di prova, invece che come un fastidio, un problema a cui non riusciamo a sottrarci.

Essere flessibili è una vera e propria arte, e come sempre abbiamo una buona e una cattiva notizia, quella cattiva è che se non abbiamo flessibilità saremo condannati a soffrire molto, specie in questo periodo storico, dove le cose cambiano velocemente e continuamente, e quello che hai imparato e che ha funzionato fino ad ora da oggi (o forse addirittura da ieri) non sta già più funzionando.

Non essere flessibili ci fa essere lamentosi e noiosi perché è il resto del mondo che ci crea problemi.

La buona notizia, come sempre, è che la flessibilità è un’arte che si impara.

Come imparare ad essere flessibili

Il modo più facile per impararla è andare noi stessi a cercare cose diverse dal solito, cercando poi come gestirle, come viverle al meglio. È abituarci a farci la domanda: “Cosa posso cambiare di quello che faccio, in modo che questa situazione migliori?”.

Se ci faremo questa domanda tante volte nella nostra giornata cominceremo a vedere possibilità per allenare la nostra flessibilità e cominceremo a vedere come il nostro comportamento contribuisce a determinare cosa succede intorno a noi, e ci sentiremo sempre più protagonisti e sempre meno vittime di ciò che ci accade.

Quindi chiediti:

“Cosa posso cambiare di quello che faccio in modo che questa situazione migliori?”


Pensa positivo… e mettilo in pratica!
Godendoti ogni passo del tuo viaggio di miglioramento personale!
Ciao! Al prossimo martedì!


Estratto della trasmissione su radio RCB “Pensa positivo e mettilo in pratica”.
Puntata n.163 del 17 Febbraio 2015


Ascolta la traccia audio della puntata qui sotto: