Come imparare a dire di NO

Benissimo, nel post precedente avevo preso un impegno e quindi oggi voglio proprio mantenere la parola e affrontare il tema di come imparare a dire di no.

Quindi supponiamo che tu abbia creduto per lungo tempo di non sapere dire di no, supponiamo anche che tu abbia letto il post precedente e abbia capito che in realtà sai benissimo dire di no, solo che non sei allenata o allenato a dirlo in tutte le circostanze in cui vuoi farlo.

Come allenarsi a dire no e vivere meglio

Come imparare a dire di no
A questo punto cominciamo l’allenamento o l’allena-mente come direbbe qualche mio amico…

Facciamo finta che ti abbiano proposto una cosa che tu non vuoi fare, un prodotto, un servizio, un appuntamento, una cena, o qualunque cosa sia…

1. Prendi tempo

Il primo passaggio per poter capire se vuoi dire di sì o dire di no è quello di prendere tempo. Infatti, spesso ti rendi conto solo dopo che avevi tutti gli elementi per capire bene che non volevi dire di sì, ma che hai ceduto alla pressione del momento e non sei riuscito a dire di no.

Quindi la prima risposta che allenta la tensione di chi ti vuole forzare a prendere una decisione e che ti dà modo di ragionare serenamente su ciò che desideri veramente è proprio rispondere: “Interessante, adesso vedo se lo riesco a fare e poi ti dico”.

“Se lo riesco a fare” è un’espressione precisa, che ti rende facile poi dire di no.

Infatti hai presente quando cerchi di prendere appuntamento con qualcuno per giovedì e la risposta è: “no, giovedì non ci sono”.

Se non ci sono, vuole dire che non è fisicamente possibile prendere un appuntamento con me, se una cosa non la riesco a fare, è più o meno la stessa cosa, non ha senso insistere, non riesco e basta.

2. Se dipendesse solo da te, cosa faresti?

Quindi mi prendo il mio tempo per pensare se voglio veramente fare quella cosa lì o no, e magari mi aiuta chiedermi: “Se dipendesse solo da me, se non ci fosse di mezzo nessuno che me lo ha proposto, se ci fosse solo una porta aperta da attraversare per farla quella cosa, la vorrei attraversare quella porta o no?”.

Perché spesso capita che invece si dica: “Ma ho promesso, gli ho detto che mi interessava…”.
Ed è per quello che è così importante che tu dica solo: “Interessante, vedo se riesco…”.
Non hai preso impegni e quindi ora puoi ragionare come se fossi solo tu e quella porta aperta, nessuno intorno, la vorresti attraversare o no, vorresti entrare o no?

3. Come comunicare la tua decisione

Quando hai chiarezza su cosa vuoi veramente fare, come se non avessi pressioni di nessun tipo, allora viene la terza parte, che è comunicare la tua decisione, ma questo lo vediamo al prossimo post…


Pensa positivoe mettilo in pratica!
Godendoti ogni passo del tuo viaggio di miglioramento personale!
Ciao! Al prossimo martedì!


Estratto della trasmissione su radio RCB “Pensa positivo e mettilo in pratica”.
Puntata n.180 dell’12 Marzo 2015


Ascolta la traccia audio della puntata qui sotto: