Corsi di PNL base: il mio punto di vista

Corsi di PNL base: il mio punto di vista

Corso base di PNL di terza generazione

Qualcuno mi ha chiesto se faccio nuovi corsi di programmazione neuro linguistica base, io in realtà ho deciso di farli, ma i prossimi saranno solo di PNL di terza generazione.

Cosa vuole dire di terza generazione? Be’, la programmazione neuro linguistica è nata nel 1975 (quest’anno mi hanno invitato all’università di Santa Cruz in California per il festeggiamento dei primi 40 anni ;-9) e in questi 40 anni ha fatto come tante discipline: si è evoluta in vari modi.

PNL di prima generazione

La programmazione neuro linguistica di prima generazione infatti era basata sullo studio dei terapeuti più efficaci, di conseguenza era sempre orientata al cambiamento del singolo. In sostanza possiamo dire che la programmazione neuro linguistica di prima generazione era una cosa che si faceva agli altri, lavorando sulla mente cognitiva, per farli cambiare in qualche modo.

PNL di seconda generazione

Secondo Robert Dilts, che è il riferimento della NLP University dove sono diventato trainer, la seconda generazione della PNL è nata verso la fine degli anni ottanta, andando oltre le questioni del cambiamento del singolo e abbracciando discipline come il management, le vendite, la formazione, la comunicazione efficace e la salute.

Questa seconda generazione è andata oltre il comportamento e gli atteggiamenti, arrivando a lavorare molto con le convinzioni, i valori e i meta programmi (cioè gli schemi di pensiero delle persone).

PNL di terza generazione

La PNL di terza generazione ha caratteristiche ben precise: integrando tutto quello che le due generazioni precedenti hanno portato, la PNL di ultima generazione ha applicazioni che riguardano l’identità, la vision e la mission sia delle persone che delle organizzazioni.

La PNL di terza generazione lavora a livello sistemico, per questo funziona molto bene per sistemi quali le famiglie, le squadre, le aziende. Non è un caso che funzioni molto bene nel coaching aziendale.

Un’altra caratteristica delle programmazione neuro linguistica di terza generazione è che non lavora solo con la mente cognitiva, come le due generazioni precedenti, la PNL di ultima generazione riconosce una mente cognitiva che emerge nel cervello, una mente somatica centrata nel corpo e una mente di campo, ovvero che deriva dalla nostra connessione con i sistemi più ampi di cui facciamo parte.

Perché questa cosa è interessante per chiunque?

Perché spesso ci sono state discipline che hanno favorito un aspetto delle persone a discapito di un altro, e questo ha generato molto squilibrio, hai presente quelli di successo che però muoiono d’infarto? O quelli tutta salute che però non hanno mai un becco di un quattrino?

Ecco, la programmazione neuro linguistica di terza generazione vuole prima di tutto aiutarci a centrarci nel nostro corpo, ma in equilibrio con la nostra mente e l’ambiente che ci circonda


Pensa positivoe mettilo in pratica!
Godendoti ogni passo del tuo viaggio di miglioramento personale!
Ciao! Al prossimo martedì!