Il comunicatore più efficace

Il comunicatore più efficace

Il comunicatore efficace

Chi è il comunicatore più efficace?

Pensa alle varie persone che conosci direttamente o anche solo tramite la televisione… Chi è il comunicatore più efficace?

Essere efficaci significa raggiungere l’obiettivo che ci siamo posti, quindi deve essere senz’altro qualcuno che riesce a raggiungere i suoi obiettivi in comunicazione.

La programmazione neuro linguistica ha studiato da sempre i comunicatori più efficaci e ha concluso che i comunicatori più efficaci non sono coloro che sanno coniugare alla perfezione i verbi o conoscono un sacco di parole.

Le caratteristiche del comunicatore efficace

I comunicatori più efficaci sono coloro che hanno l’acutezza sensoriale per capire cosa sta generando il proprio messaggio nell’interlocutore e la flessibilità necessaria a far sì che la risposta ottenuta sia esattamente quella che si voleva.

Hai presente quelli che parlano e anche quando qualcuno li guarda con aria smarrita vanno avanti come dei treni? Ecco, loro non hanno l’acutezza sensoriale per capire che è totalmente inutile parlare con chi non li sta seguendo.

Se coglie uno sguardo perplesso o confuso nel suo interlocutore il bravo comunicatore chiede se è tutto chiaro, e tiene conto di ciò che rileva.

Hai presente quelli che ti rispiegano un concetto che non hai capito e nel farlo usano esattamente le stesse parole di prima (quelle di quando non avevi capito)? Ecco, quelli mancano della flessibilità necessaria a modificare ciò che fanno per ottenere il risultato desiderato.

Pensa se ti capita di conoscere qualcuno che non ti capisce e continua a fare quello che vuole, nonostante tu glielo abbia detto tante volte, e fatti due domande:

1. Sto cogliendo i segnali che mi manda mentre gli parlo?
2. Sto modificando il modo nel quale gli dico le cose o gliele dico sempre nello stesso modo?


Scopri come migliorare il tuo modo di comunicare con gli altri