Le abitudini che portano al successo

Oggi parliamo delle abitudini che portano al successo: le abitudini di successo.

Successo è il participio passato del verbo succedere. La domanda quindi è:

“Cosa vuoi che succeda nella tua vita?”.

Quali sono i risultati che vuoi ottenere e poi, vuoi tutte le volte che decidi di ottenere qualcosa, romperti la testa per capire come farlo, o hai creato una bella autostrada che ti porta in automatico a fare le cose che determinano i risultati che vuoi? Questo è il punto.

Abbiamo un sistema di funzionamento come esseri umani che è basato sul piacere e sul dolore. Tutto quello che facciamo il nostro cervello lo riconduce semplicemente a andare via dal dolore e andare verso il piacere.

Quindi se adesso stai ascoltando questo video è perché hai più piacere a farlo che a fare qualunque altra cosa tu stia facendo o tu possa fare, oppure hai meno dolore a stare qui piuttosto che andare a fare qualunque altra cosa che tu possa fare in ogni momento.

Questo vale per ogni scelta che le persone prendono nella vita. Persino nei casi più estremi ognuno di noi sceglie di massimizzare il piacere e di ridurre il dolore in funzione delle informazioni che ha e questo diventa il punto.
Le informazioni che portiamo dentro ci danno le opportunità di ottenere risultati in un certo modo. E io oggi ti dico che queste informazioni vengono elaborate e diventano, dentro di noi, meccanismi, abitudini, modi di fare le cose.

Tipo aprire le porte. Quando arriviamo di fronte a una porta noi non ci mettiamo a pensare

“hm, come si farà qui? Bisogna battere le mani? Bisogna parlare?”

No, sappiamo che è una porta, cerchiamo un’appendice da qualche parte, una maniglia, la giriamo e tiriamo o spingiamo. O cerchiamo un sensore da far scattare, se è una porta liscia, per farci aprire.

Questo è un automatismo e ogni automatismo genera un risultato. Solo che spesso questi automatismi che abbiamo non li abbiamo scelti, ce li siamo trovati e non generano esattamente il risultato che vorremmo.

Il gioco è quello di capire come un certo modo di fare le cose ci porti un risultato.

Quando ero studente all’università di ingegneria ero diventato veloce negli ultimi anni a fare gli esami perché avevo messo insieme un metodo favoloso.

Avevo l’abitudine di andare ai corsi, scrivere, avevo imparato come selezionare cosa scrivere, la sera sottolineavo i concetti e li fissavo, in modo che la volta dopo che andavo a lezione costruivo su ciò che c’era già e arrivavo alla fine dove con una ripassata generale ero pronto per fare l’esame. È un metodo, è un’abitudine di successo.

Pensa a quali sono le abitudini di successo che già hai e nota come tu fai delle cose che ti vengono facili, e che per altri sono difficili invece, in maniera semplice, perché hai questa abitudine.

Nota quanto sei già capace di esprimere abitudini di successo in certi ambiti e comincia a pensare quali altre abitudini di successo vorresti avere in altri ambiti.

Buon divertimento!