Quanto ti aiutano le tue convinzioni?


Ciao!

Ieri mi è capitato di parlare con una persona che mi ha detto: “sono sicuro che quel cliente mi vuol fregare”.

Al che mi è venuto istantaneo il collegamento per capire che quando diciamo che siam sicuri di qualcosa, in realtà stiamo esprimendo una nostra convinzione.

In programmazione neuro linguistica le convinzioni vengono studiate perché rappresentano il modo nel quale noi creiamo la nostra realtà. Cos’è una convinzione?

Qualcosa di cui noi siamo assolutamente certi, infatti non diciamo “sono convinto che”, ma diciamo “è così” e quando diciamo “è così”, creiamo una nostra realtà.

Abbiamo convinzioni su tutto, abbiamo convinzioni su di noi, ad esempio, diciamo “sono una brava persona” o anche “sono una persona timida” o una persona capace.

Abbiamo convinzioni sugli altri… il cliente che mi vuol fregare, o anche la persona che farebbe tutto per me. Abbiamo convinzioni sul nostro ambiente: “questo è un posto nel quale ti ispiri e crei cose meravigliose” o anche “lavoro in un brutto posto, come entro lì sento questa energia negativa” e dico “ok!”. Dico ok per un motivo semplice, ho imparato che sulle convinzioni delle persone la prima cosa è il grande rispetto, è la loro realtà. Non è una buona idea andare a dire che non è così o metterla in dubbio, è la loro realtà e su quella realtà loro costruiscono le loro possibilità.

Quindi il sole spunta tutti i giorni?

Per qualcuno sì, il sole sorge tutti i giorni, ma ti garantisco che è una convinzione, perché qualcun altro ha la convinzione che invece il sole spunta solo quando non è nuvoloso.

Non c’è una convinzione giusta e una sbagliata, ci sono solo convinzioni che hanno alcune persone piuttosto che altre.

Ora, l’aspetto veramente interessante e potente delle convinzioni è che ci va a cambiare in maniera straordinaria ciò che è possibile per noi. Infatti, se sono convinto che il mio socio o il mio cliente o qualcuno intorno a me mi stia fregando, chissà cosa noterò, tutte le manovre che fa che non mi sono chiare e dirò “vedi che mi sta fregando?” andando ad aumentare quest’effetto di realtà.

Se invece sono convinto che le persone intorno a me, dal mio socio al mio cliente, facciano il loro meglio per loro e abbiano sempre una intenzione positiva in quello che fanno, andrò a notare altro e creerò altre possibilità.

Questo è un tema molto interessante e molto ampio, perché ci sono convinzioni che ci aiutano, dette anche convinzioni funzionali o potenzianti e convinzioni che non ci aiutano dette anche convinzioni limitanti o disfunzionali.

Nei prossimi video andremo ad approfondire questo tema perché qualunque cosa stiamo pensando, di sicuro è una convinzione e altrettanto di sicuro ci può aiutare oppure ci può ostacolare.

Diventare bravi o lavorare con le convinzioni significa saper trasformare una convinzione da limitante a funzionale, vivendo nel mondo nel quale ci piace vivere.