L’imperfezione efficace e la perfezione sterile

Oggi vediamo come si possa essere molto efficaci anche senza essere perfetti. Ciao, come è andata?

Cos’hai messo in pratica delle cose che ci siamo detti? Hai bisogno di andare a vedere qualche video vecchio, o te lo ricordi? E se te lo ricordi l’hai scritto, non l’hai scritto?
Aspetta, ferma il video.

Scrivilo e poi torna qua, sennò quello che vedi non servirà a un tubo.

Mi ha scritto un ragazzo dicendo che su You Tube (lui pubblica video su You Tube) non riesce più a mettere niente.
Fa i video, si guarda il materiale, se lo guarda, se lo riguarda, se lo riguarda, ci lavora… e poi lo butta via.
Lo conosco questo schema. Lo chiamano “blocco dello scrittore” (una volta si scriveva solo).

Il problema è quando cominciamo a pensare che quello che facciamo debba essere perfetto per uscire e cominciamo ad alzare i nostri standard al punto da darci fastidio.

Eh sì, perché finché tu alzi gli standard e questo ti stimola a fare qualcosa di meglio… bingo. Ma quando alzi gli standard e li metti talmente alti da non riuscirli a raggiungere e il risultato è che non fai niente, eh, allora non abbiamo fatto un grande affare.

L’esercizio che vi potete allenare a fare per uscire da questo blocco e che può riguardare qualunque delle cose che facciamo… Perché non facciamo solo video su You Tube fortunatamente, ma prepariamo relazioni organizziamo viaggi, andiamo a cena con le persone, ah no ancora no perché non sono pronto. A me capita della gente che mi dice

“non sono ancora pronto per lavorare con te”.

Ok, se tu fossi pronto non ne avresti bisogno forse, quindi?

Quindi l’idea è: mettiamoci nella condizione di accettare il fatto che quello che faremo non sarà perfetto.

Però capiamo che se l’abbiamo fatto con una buona intenzione e tutto il nostro impegno forse merita di essere condiviso con gli altri.
Più usciamo dal nostro delirio di onnipotenza e di perfezione, più riusciremo a portare valore al resto del mondo.

Quindi buon divertimento nello scoprire le cose che puoi lasciare arrivare, senza che siano perfette.

E raccontatemi come sono andate le vicende.


Ah, non vi dimenticate di seguirmi sui social network, ci sono un sacco di video imperfetti, meritevoli di essere visti, pieni di spunti, di cose da fare. E sarà quel fare lì che farà la differenza.


Guarda tutti i video sul mio canale You Tube!