Fatti le domande giuste per parlare in pubblico efficacemente! #3

Non so a cosa stai pensando in questo momento, ma so a cosa starai pensando tra dieci secondi.

Semplicemente perché ti chiedo una cosa: “Cos’hai mangiato ieri sera a cena?”.
Mentre mi rispondi, stai pensando a cos’hai mangiato ieri sera a cena.

Dici: “ah per forza, me l’hai chiesto”.

Ecco perfetto, esattamente per questo. Quindi le nostre domande guidano la nostra mente.

E quindi quando ti trovi a parlare in pubblico ti puoi fare tante domande. Ti puoi chiedere: “ma perché mandano sempre me?”, oppure “ma perché devo stare davanti alla telecamera” o “devo parlare con queste persone?”.

E queste sono le domande che non ti faranno sentire bene e che ti metteranno in quella condizione di fastidio nello stare davanti alla gente.

Viceversa, ti puoi chiedere:

“Come faccio a divertirmi mentre riesco ad affascinare queste persone?”.

“Come faccio a godermi veramente lo show? Come faccio a godermi questo momento e a rendere straordinaria questa esperienza per queste persone? Cos’ho di straordinariamente importante da dire loro?”.

E nel momento nel quale ci facciamo queste domande il nostro cervello va esattamente dove serve che vada.

Si porta in uno stato di ricerca di situazioni funzionali al risultato che vogliamo.

Le risposte saranno tipo:

“Ok, mettiti nel tuo meglio. Ok, va tutto bene, trova i tuoi argomenti e ricordati che questi hanno bisogno di te. Ricordati che gli stai dando valore, ricordati che puoi accettare di rimanere senza parole, ma non puoi accettare di non dirgli queste cose importanti”.

Quando allinei questi due concetti, come tieni il tuo corpo e dove mandi a cercare la tua mente, ecco entri in uno stato molto interessante che io chiamo di inarrestabilità felice.

E quando sei inarrestabile in maniera felice stai proprio bene e, qualunque cosa tu abbia in mente di dire alle persone arriverà.

Arriverà perché supererà ogni vuoto mentale, ogni paura, ogni difficoltà, semplicemente perché sai che puoi accettare di avere il vuoto, babababababa, “non mi ricordo”, ok.

Puoi accettare quei momenti lì, ma non puoi accettare di non arrivare con i concetti importanti che hai alle persone.

Quindi sorridi, metti il tuo corpo in condizione, chiediti perché è così importante che quello io devo dire arrivi a queste persone.

Chiediti: “come faccio a affascinarle?”. Lascia che il tuo cervello ti mandi le risposte e goditi i tuoi risultati.

Buon divertimento!

Nel prossimo video parleremo di come usare la voce per riuscire a essere estremamente efficaci divertendoci in pubblico e… se ti piacciono questi flash di video gratuiti che fanno la differenza be’, visita la pagina: public speaking video 😉