CAMBIARE voce del verbo CRESCERE

E’ uscito su PsicoLab (la rivista di Psicologia laboratorio di ricerca e svilppo on line che fa oltre 2 milioni e mezzo di pagine viste all’anno) il mio nuovo articolo “Cambiare voce del verbo crescere“.

L’idea che mi ha spinto a scrivere questo articolo è che in effetti spesso una cosa ci risulta difficile per quanto pensiamo che lo debba essere. Ad esempio se penso che è difficile Cambiare un abitudine noterò subito quanto le difficoltà che incontro nel farlo e tenderò a confermare questa idea… a volte le cose ci riescono facili semplicemente perchè sappiamo già che riusciremo a farle e quindi non ci meravigliamo che ci siano difficoltà lungo la strada ma diciamo “è normale”. Per questo, specie in un momento in cui la parola CRISI è sempre più spesso sulla bocca di tutti, mi sembra importante notare che se ci fossimo permessi il lusso di pensare “non ce la faccio” quando era ora di cambiare il nostro modo di muoverci (passando da gattonare a camminare eretti) avremmo oggi molte persone ancora in giro a 4 zampe!

Ricordarci che cambiare significa semplicemente essere vivi e pensare di poter “non cambiare” è una fregatura che ci diamo, farà si che quando noteremo difficoltà nel fare le cose in un modo nuovo potremo dire “è normale”, “è segno che sto crescendo”

…e renderà il tutto MOLTO più P iacevole, N aturale e funziona L e!

buon divertimento! Cambiare voce del verbo crescere

…a questo punto c’è sempre qualcuno in sala che alza la mano e dice: “la fai facile tu…” e la risposta è “appunto!” la faccio facile perchè credo che aiuti.

E poi ci lavoro sopra… ma questo ve lo racconto la prossima volta 😉

…ma se hai fretta di saperlo puoi mandarmi una email a info@paolosvegli.it

Quanto fa due + due?

Sono di ritorno dalla bella giornata al festival della creatività a Firenze, dove abbiamo concretizzato un bel risultato: un libro sulla formazione outdoor… La cosa più bella che ho potuto sperimentare è come all’interno di un team che funziona bene il risultato finale è molto di più della somma del valore dei singoli addendi…

vedi il video della presentazione su http://it.youtube.com/user/lapobag

Per questo ringrazio ancora Lapo, Stefania, Angela, Giovanna, Laura, Valentina e tutti gli amici coinvolti nel progetto.

E’ quello che ha detto anche Robert Dilts lunedì scorso a Bologna, dove, parlando di team generativi ci ha raccontato come sia possibile avere un risultato migliore da un piccolo team motivato, piuttosto che da un grosso team non al meglio di se.

La cosa potente è che Dilts ci ha dato degli strumenti molto efficaci per sviluppare la “generatività”, la motivazione e l’efficacia dei team, facendo in modo che il risultato sia sempre il migliore possibile.

Ed è quello che ho sperimentato anche personalmente quando, su richiesta di una collega abbiamo “creato” un modulo di un corso al telefono tra Imola e Faenza… io se mi fossi messo a pensarci da solo non sarei mai arrivato li… ma insieme si, e anche molto velocemente (140 km/h ;-))

E il tuo team è un team generativo, in grado di dare il meglio di se e di creare sempre nuove soluzioni? Se vuoi possiamo scoprire insieme come renderlo sempre più efficace!

Buona giornata e buon divertimento!

A presto!

Cambiare con creatività

Quando quest’estate mi hanno chiesto di scrivere un capitolo in un libro ho subito detto di si… primo perché è da un po’ che ci sto pensando (e ci sto anche lavorando sopra, tra una cosa e l’altra) poi perché l’argomento è uno dei miei preferiti: la formazione outdoor!

Credo infatti che nel momento nel quale vogliamo migliorarci, quando vogliamo cambiare alcune delle cose che facciamo o alcuni degli aspetti che siamo, la forza delle “prove speciali” ci possa essere di grande aiuto…

Vivere le cose in prima persona, sentirle dentro di se credo che sia uno dei modi più potenti per creare quella “traccia emotiva” che ci guiderà nella direzione che abbiamo scelto…

Guarda la presentazione del libro: http://www.psicolab.net/PLS/ se clikki sulla foto della copertina avrai poi modo sulla destra di vedere “anteprima da: Formazione outdoor estrema”, se non ti spaventa la parola “estrema” (non so quanto la barca a vela sia “estrema”) vai a leggere e buon divertimento!

Se vuoi puoi mandarmi una email con il tuo commento sul testo (info@paolosvegli.it).

Sei efficace a gestire il tuo tempo?

Sei efficace a gestire il tuo tempo?

Il concetto di efficacia è definito dal quante cose riusciamo a fare rispetto quelle che abbiamo deciso di fare.

Efficacia = cose fatte/cose da fare

Ma chi decide quali sono le cose da fare?

Hai un tuo obiettivo per ogni situazione della tua vita? Ti è chiaro qual è?

Se non hai un TUO obiettivo troverai qualcun altro che ti imporrà il SUO…

Ti interessa sapere come aumentare la nostra produttività personale e la nostra soddisfazione nel realizzare i nostri obiettivi?

Se vuoi essere sempre più efficace nella gestione del tuo tempo puoi inviare una email a info, specificando le tue esigenze, magari dopo che hai visitato l’area “i nuovi corsi” 😉

Estate: buone sinapsi a tutti!

Estate: vacanze, riposo e tante opportunità di piacere per il nostro cervello.

Infatti sappiamo bene che lui sta bene se lavora in modo creativo, non se non ha stimoli.

Creare sinapsi significa dare più energia al nostro cervello, renderci capaci di fare più cose, di vivere meglio quelle che facciamo, di essere più creativi, di sviluppare le risorse che si trovano dentro di noi.

Per fare una sinapsi nuova… basta fare una cosa nuova!

Vuoi provare? mettiti ben dritto sulla schiena, inspira profondamente, sorridi (allo schermo), esclama ad alta voce “CHE MERAVIGLIA!”  e se ti senti un po’ strano… BUON SEGNO! hai creato una nuova sinapsi!

Se sei in giro in vacanza, se hai l’opportunità di fare cose nuove, falle! Goditi il piacere di faer una cosa solo perchè non l’hai mai fatta, per vedere che effetto fa! Sappi che il tuo cervello ti ringrazia e non ti stupire se tra qualche giorno noterai che ti vengono facilmente nuove idee per il tuo lavoro, per il tuo tempo libero, per la tua vita…

Saper creare nuovi punti di vista aiuta a vedere nuove cose e in modo migliore, vedere le cose in modo migliore significa essere ogni giorno più liberi e godersi di più quello che facciamo!

BUONA ESTATE, BUONE SINAPSI!