Coach del benessere

Il coach del benessere in azienda

Preferisci un risultato strepitoso prima dell’esaurimento nervoso o un risultato buono ma che si replica ogni anno, migliorando sempre?

Il primo lavoro di un coach del benessere è proprio questo, ed è orientato tanto alle aziende strutturate quanto ai professionisti o ai piccoli imprenditori. Infatti non è che se lavori da solo allora è più facile curare il tuo benessere: troppo spesso sento avvocati, commercialisti o artigiani dire che lavorano “troppo”…
Troppo rispetto a che cosa? SE il tuo lavoro è la tua scelta, la tua attività, comincia a chiederti quale rappresentazione ti stai facendo di quell’attività… (se pensi che non sia una tua scelta allora leggi qui).

Quello che sto scoprendo, lavorando in diverse realtà aziendali, è che spesso avere più benessere in azienda, significa avere più benessere mentale, aver maggior consapevolezza di ciò che si è e di ciò che si fa, questo poi, a cascata genera una serie di cambiamenti che rendono più piacevole, il nostro quotidiano, portando sostenibilità al nostro lavoro e felicità nella nostra vita.

[sb name=”benessere1″]

Il benessere in azienda

Sono ormai passati diversi anni dal primo corso che ho intitolato “Benessere in azienda” e finalmente vedo che c’è un interesse sempre maggiore su questo delicato e affascinante tema.

In effetti, se è vero che parlare di felicità spaventa, anche il Benessere, “fratello minore” della Felicità, non lascia proprio tutti gli animi così sereni.

L’abbinamento tra il “sentirsi bene” e la “produzione di reddito” non è sempre chiaro, anzi spesso stride, e l’immagine del dipendente “fricchettone”, rilassato e produttivo, o dell’imprenditore che va con una margherita in bocca a concludere un grosso affare non aiuta a pensare fino in fondo all’importanza di questo aspetto.

D’altra parte le aziende sono fatte di esseri umani, i quali, diversamente da qualsiasi macchina – che riproduce la sua performance invariabilmente (o quasi) a parità di condizioni esterne – sono soggetti a “sbalzi di prestazione” molto forti in relazione agli “sbalzi d’umore”.

Banalmente possiamo osservare come la nostra creatività si azzeri in momenti di tristezza o delusione, ma anche, per contro, come riusciamo a trovare l’approccio giusto per risolvere una situazione difficile, quando siamo di buon umore.

coach-benessere-1
coach-benessere-2

Come creare un team generativo

In un mondo che gira sempre più veloce, che richiede sempre di più per “restare al passo”, che impone cambiamenti quotidiani, uno degli aspetti più importanti è proprio quello di avere un team “generativo” sul lavoro, ovvero in grado di creare quanto serve per rispondere alle situazioni da affrontare, che cambiano di giorno in giorno.

Ma la creatività, la dedizione, lo zelo, non nascono per caso… quante volte ho sentito dipendenti di aziende dire “…se non interessa a loro” (riferendosi ai titolari), in un atteggiamento di delusione e ritiro, ma anche “…non sei pagato per pensare!”, in una situazione di contrasto tra l’imprenditore e il dipendente.

È ovvio: più le persone stanno bene e meglio possono lavorare.

Lo sanno tutti, ma lo stanno applicando in pochi…

Ci sono comunque già molte grosse aziende che, nell’intento di aumentare il benessere aziendale (inteso come benessere dell’azienda) aumentano il benessere IN azienda (inteso come benessere delle persone che ci lavorano)…

Quindi vediamo aumentare servizi come campagne di prevenzione o consulenze mediche online, assistenza pediatrica, campus estivi per i figli, condizioni di acquisto agevolate per beni e servizi, supporto nell’uso dei mezzi pubblici, asili nido aziendali, orari flessibili, fino a voucher per la baby sitter e per libri scolastici.

VUOI INVESTIRE UN PO’ DI RISORSE PER IL TUO BENESSERE PERSONALE E AZIENDALE?

Spesso la definizione dell’obiettivo sul benessere in azienda è il passo più difficile da fare.
Per questo può aiutare un coach aziendale che è orientato al benessere, un “coach del benessere”, per il quale non basta “fare risultato”, ma che capisce quanto sia importante la qualità del risultato, in quanto determina poi la sostenibilità, e quindi la replicabilità del risultato.

coach-benessere-3

[sb name=”benessere2″]