Come gestire la rabbia?

Spesso ci arrabbiamo perdendo di vista i nostri obiettivi, mettendo come obiettivo proprio l’arrabbiarsi.

Tu come gestisci la rabbia? Riesci a rimanere calmo o ti accendi come un fiammifero?

Oggi mi hanno chiesto: “Ma come faccio a non incazzarmi quando mi passano davanti in fila?

Allora, prima cosa: penso che la domanda precisa sia un po’ diversa.
Non è solo “Come faccio a non incazzarmi quando mi passi davanti in fila?“, ma è Come faccio a non incazzarmi E a non farmi passare davanti in fila?

Questo è un concetto che ha molto a che fare con l’assertività, perché non c’è nessun bisogno di incazzarsi per far rispettare i propri diritti.

Essere assertivi significa proprio questo, significa che se mi passi davanti in fila ti dico: “Guardi, c’ero prima io, la fila comincia là non lì.” E per far questo non ho bisogno di arrabbiarmi, posso quasi essere divertito, posso quasi farglielo notare come se gli fosse sfuggito… oh perché magari gli è sfuggito veramente, non si è accorto!

Quindi, centriamoci e rimaniamo centrati, e soprattutto rimaniamo concentrati sull’obiettivo.

L’obiettivo è borbottare per mezz’ora col mio vicino di quelli che saltano la fila? Posso farlo.
Ma se l’obiettivo è che non saltino la fila, posso fare anche quello!
“Scusi la fila cominciava là”. E’ tanto facile!

Allenati su questo, sono tanti piccoli passaggini che allenati quotidianamente alla fine diventano le nostre abitudini.

E si fa anche amicizia con la gente, “Ah scusi!” “Ah ma si figuri, da quant’è che è qui?” “Ah si, ma è un bel posto sa, vengo spesso“,
Si fa amicizia, e li aiuti ad essere delle persone migliori.

Quindi pensa te, fai rispettare i tuoi diritti, non ti arrabbi e aiuti il pianeta a diventare un posto migliore.
Cosa vuoi di più?

Buon allenamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *