Riprendi alla grande dopo le vacanze!

Sei ritornato dalle vacanze e ti senti già stanco?

Sei sicuro che siano state proprio delle “vacanze” quelle che hai fatto?

Capita a volte di voler staccare la spina da tutto, di voler andare in un posto esotico e di rimanerci con la testa come nella pubblicità delle crociere… Poi torni in ufficio o a casa e sei nel pallone, e ti deprimi!

Qualcosa mi dice che in quelle “vacanze” qualcosa non è andato troppo bene… e non mi riferisco all’hotel o al maltempo.

Ti sto parlando del come hai gestito te stesso, le tue emozioni in vacanza e di come le stai gestendo oggi.

Sarebbe bello tornare dalle vacanze completamente rigenerati e pronti ad un nuovo inizio…

Come dici? E’ impossibile?
Guarda il video!

Ah, e mentre ti “riprendi” dalle vacanze, dai un’occhiata qui sul mio sito e iscriviti al mio canale YouTube! Troverai tantissimi spunti per ricominciare alla grande!

Oggi parliamo di come riprendersi alla grande dopo le vacanze!

Ecco, non so te ma io conosco molta gente che quando torna dalle vacanze ti dice che ha bisogno di riprendersi, ti dice frasi tipo: “Ah, adesso non so più come fare!”
Quando sento frasi così mi viene da pensare… “Ma queste vacanze ti son servite o non ti son servite?”

“Ah si stava troppo bene lì!”

Scusa ma lavori in miniera? No, perché se non lavori in miniera magari riprendersi dopo le vacanze e riprendere alla grande dopo le vacanze non è così proibitivo.

Quindi, come si fa a usare le vacanze per stare bene e non per stare male per contrasto?

Nello scorso video avevo detto che cosa potevi fare prima, mentre eri ancora in vacanza, per metterti nel tuo meglio e arrivare nella tua quotidianità alla grande. Eh, però ormai è tardi, sei già tornato dalle vacanze… e adesso come la mettiamo?

Perché la tua quotidianità arriva e c’è senz’altro qualcosa in quella quotidianità che non ti piace, si perché se ti piacesse tutto non staresti leggendo qui giusto?

Allora, c’è quel qualcosa che non ti piace e il fatto di essere stato in vacanza te lo fa sembrare ancora peggio.
“Ah la si che si stava bene, che c’era quell’arietta favolosa, non come qui che respiro il piombo…”

Ok ok, però sei qui! E’ qui che vivi! E che cosa puoi fare?

Beh, comincia col chiederti cosa c’è di buono lì, perché se non capiamo con che cosa abbiamo barattato l’arietta buona delle vacanze e ci resta solo l’aria non buona della città dove viviamo, forse non ci stiamo facendo un favore.

Quindi ricordati quella cosa che dicono quelli che vanno via da posti come Bali o come Bora Bora o da altri posti così!

“Bello eh, bellissimo… però una settimana, due, tre… un mese? Poi basta!” Ecco, allora comincia a sintonizzarti su questo concetto: se vivi nel posto dove vivi probabilmente non è solo per sbaglio.

Ci sono dei vantaggi lì che a volte ci dimentichiamo, ma ci sono, sennò non ci vivremmo.

Quindi è vero che l’aria è un po’ meno buona, però sai cosa c’è? Qui c’è un lavoro che mi pagano per fare, a Bora Bora mangerei le noci di cocco che cadono dagli alberi e basta, perché non so fare nient’altro di quello che lì serve.

Comincia a vedere che cosa vale il posto dove sei!

E poi usa, in maniera retroattiva in questo caso, l’ispirazione che puoi generare usando gli stati della vacanza, il benessere totale, per ispirarti e creare nuove possibilità.

Perché è vero che non potrai andare a correre sulla spiaggia con la brezza marina se abiti in centro a Ravenna.

A parte che se abiti in centro a Ravenna il mare è vicino, ma metti che abiti in centro a Bologna, lì la brezza marina non la senti, però puoi comunque andare a correre, magari con delle cuffiette con dei bei suoni, puoi andare a correre e portare con te l’energia di quei posti belli.

Quelle sensazioni sono tutte nella tua mente!

E finché avrai l’entusiasmo e l’energia per andarle a cercare, le troverai sempre lì. Quindi: trova qualcosa che ti fa veramente sentire la differenza tra essere in vacanza ed essere al lavoro. Prendi questo qualcosa dalla tua vacanza e portalo il più agilmente possibile qua, nella tua quotidianità lavorativa.

E poi goditi il buono che hai qui, perché c’è!

Se non sei convinto scrivilo nei commenti, perché così ci confrontiamo, così giochiamo a farci delle domande e a darci delle risposte e a trovare dei modi ancora più efficaci di fare qualunque cosa facciamo.

Buon divertimento, buone sperimentazioni e a presto! Ciao ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *